Testo Il Primo Volo - Marta sui tubi



Basta sbagli per regali 

Solo nebbia fra le mani 
Basta fare finta di cadere in piedi come i gatti 
C'è chi dice che la vita è un viaggio e che 
Non sta lì ad aspettarti 



Ho abbandonato già 
Nomi 
Spazi 
Specchi 
Scuse 
Insulti 
E adesso 
Non è più colpa mia 



Se ti accarezzo voli via 
Se mi allontano torni qui 
Sto bene come sto 



Non devi preoccuparti 
Affiderò il destino a chi per primo abbasserà lo sguardo 
E son sicuro non sarò io 



Se mi avvicino voli via 
Se mi allontano torni qui 
Satelliti e pianeti che 
Si sfiorano sfuggendo, sì 



Dammi il becco 
Dammi le ali 
Hai le chiavi 
Di domani 
Parlami di un alba che si spoglia e non è mai la stessa 
C'è chi dice che la vita e un viaggio verso mete da scoprire 
In mezzo a strade immaginarie che dovrai inventare tu 



Il primo volo serve ad imparare a non cadere male 
Il primo volo è il salto più bastardo ma si deve fare
Share on Google Plus

About Lorenzo Martellucci

Appassionato di Musica, Informatica e Tecnologia dal medioevo.
    Blogger Comment

0 commenti:

Posta un commento

+ + Si ricorda che chiunque voglia postare un commento è libero di farlo, anche in anonimo senza registrazione + +